Milano, 6 marzo 2013

Vincere al SuperEnalotto SuperStar. Ecco la testimonianza e le emozioni di chi ha vinto 500mila euro lo scorso 28 febbraio

Milano, 6 marzo 2013. Si è presentata ieri per l'incasso negli uffici Sisal di Milano la fortunata SuperVincitrice del premio da 500.000 euro vinto nel concorso del 28 febbraio con una giocata di solo 2 euro a Costa di Mezzate (BG).

L'iniziativa, nata per celebrare i 15 anni di SuperEnalotto, prevedeva una promozione che per 8 settimane, 3 volte a settimana, ha assegnato ad ogni estrazione un premio istantaneo straordinario da 500.000 euro, per 12 milioni di euro in totale. Partita il 21 febbraio, l'iniziativa è durata fino al 16 aprile: per 24 concorsi ogni giocata al SuperEnalotto con opzione Superstar è stata dotata di un codice alfanumerico che ha permesso di partecipare all'estrazione.

 

La vincitrice, emozionata, felicissima, con le lacrime agli occhi e ancora incredula per la vincita, è una donna di 55 anni, residente nella provincia di Bergamo, un'operaia, sposata con 2 figli.
E' una giocatrice abituale, gioca sempre gli stessi numeri perché sono i "suoi" numeri, quelli legati ai momenti importanti della sua vita, quelli che le danno la forza di credere nella fortuna e in un futuro migliore, per sé e per gli altri. E basta poco per sognare, la vincitrice gioca sempre una cifra modesta, 2 euro al concorso SuperEnalotto con Superstar.

 

Il 28 febbraio, come ogni donna che lavora e che ha una famiglia, era in giro per commissioni. E, ad un tratto, quasi come se il destino la chiamasse, ha giocato 2 euro, i soldi per un caffè, presso una ricevitoria diversa da quella abituale, ed in un orario diverso dal solito.

 

Una settimana fortunata per la vincitrice perché, oltre al premio del SuperVincitore, un altro avvenimento importante è avvenuto nella sua famiglia, il marito che aveva perso l'occupazione in settimana ha trovato un nuovo lavoro!
Con la vincita la signora pagherà alcuni debiti, non pensa di togliersi nessuno sfizio particolare perché continuerà a fare la vita di sempre, con la stessa passione che fino ad oggi ha portato questa donna ad accettare la sua vita, con serenità e ordinaria quotidianità.
Ha però un progetto per il futuro: aiutare le persone che, nel momento del bisogno e giorno dopo giorno, hanno aiutato lei e la sua famiglia.

< Torna agli articoli