Milano, 31 luglio 2013

Costruiremo una scuola a S. Venanzio di Galliera (BO), un paese colpito dal terremoto dell'Emilia di un anno fa

Vincere quasi 14 milioni di euro grazie a un'estrazione del SuperEnalotto con una vincita di prima categoria grazie a una giocata da 2,50 euro, non solo è possibile, ma è un segnale di speranza per chi vive una vita di ordinaria quotidianità.

Ecco la storia raccontata dai vincitori. Preferiscono tenere riservato il loro nome e il loro volto ma, in fondo, quello che interessa sono le loro emozioni e a cosa serviranno i soldi che la dea bendata ha scelto di assegnare alla coppia felice.

 

Si sono presentati oggi per l'incasso negli uffici Sisal di Milano moglie e marito, la fortunata coppia che sabato scorso 27 luglio ha vinto il jackpot milionario del SuperEnalotto pari a quasi 14 milioni di euro. Li chiameremo "Raggio di Sole" (nome di fantasia) perché grazie a loro torneranno a sorridere di nuovo molti bambini del piccolo paese di S. Venanzio di Galliera colpito dal terremoto dello scorso anno in Emilia.

 

I vincitori sono davvero una coppia felice e serena, con due figli adolescenti che hanno cresciuto con rigore, semplicità e tanto amore.

 

Ragazzi "a posto" e che hanno sempre rispettato e condiviso le fatiche che la famiglia ha dovuto affrontare.

 

La coppia, gioca da  tre anni una volta alla settimana e sempre 2,50 euro. Pochi soldi ma sogni e speranze grandissime. E così, anche venerdì scorso, prima di andare a lavorare sono passati in ricevitoria, presso il punto vendita Il Baretto, in Piazza Eroi della Libertà a S. Venanzio di Galliera.

 

Il paese è piccolo e la sera stessa dell'estrazione già si sa che un abitante del luogo è certamente il vincitore. S. Venanzio di Galliera è infatti un piccolo paese della provincia di Bologna dove non c'è turismo né passaggio. Con calma e con la timida speranza di pensare che la probabilità di vincita si fosse abbassata dai milioni di giocatori alle sole 1.400 anime che popolano il paese, la coppia torna a casa verso la mezzanotte dopo una serata passata con gli amici.

 

Il marito controlla, crede di aver fatto 5 perché non ricorda l'ultimo numero.

 

E poi, dopo aver controllato per centinaia di volte i numeri, la conferma: Raggio di Sole ha fatto 6!  Legge attentamente le indicazioni per la riscossione della vincita e fa tesoro delle informazioni legate al titolo al portatore, tanto che la moglie veglia sul "bottino" fino al giorno della riscossione

Ma quanti soldi avrà vinto? Troppi per riuscire nemmeno a pensarlo. 14 mila euro sembrerebbero già un sogno, 14 milioni di euro sono una cifra difficile anche da pronunciare, figuriamoci da credere che sia accreditata sul proprio conto corrente! Una cifra che non li farà dormire per tutta la notte e che cambierà per davvero la loro vita e non solo.

 

La donna, cui era stata annunciato il licenziamento la mattina stessa a causa del prolungarsi di una lunga malattia, smetterà di lavorare mentre i figli continueranno a studiare e a impegnarsi nello sport. Il desiderio più grande espresso dal figlio maggiore è quello di poter frequentare l'università. Vorrebbe diventare un architetto e già sogna case immerse nel verde dove l'impatto architettonico si integri con le bellezze naturali del panorama.

 

Estingueranno il mutuo e finalmente potranno permettersi di fare delle riparazioni nella loro casa, che ha subito dei danni a causa del terremoto.

 

La vincita, inoltre, servirà per aiutare i famigliari e gli amici più bisognosi Ed, infine, a titolo privato, i vincitori costruiranno una nuova scuola. Il giorno del terremoto, infatti, i figli erano a Ferrara in una scuola a rischio ed è vivo il ricordo e il timore di quanto sarebbe potuto succedere, una paura che nessuno dovrebbe vivere.

 

Questa vincita oltre a migliorare la vita della fortunata famiglia, rappresenta un modo per ridare serenità e gioia a tante famiglie e bambini.

< Torna agli articoli