Milano, 27 novembre 2013

Ritirato premio SuperEnalotto SuperVincitore da 500.000,00 euro realizzato a Padova

Vincere 500.000,00 euro grazie a un'estrazione del SuperEnalotto SuperVincitore non solo è possibile ma è un segnale di ottimismo per chi vive una vita di ordinaria quotidianità.
Ecco la storia raccontata da Alma (nome di fantasia scelto dalla vincitrice).

Si è presentata oggi per l'incasso negli uffici Sisal di Milano "Alma" - nome di fantasia scelto dalla vincitrice - la fortunata donna a cui la dea bendata ha scelto di assegnare il premio da 500.000 euro, offerto grazie all'iniziativa SuperVincitore di SuperEnalotto, il 29 ottobre scorso a PADOVA presso il punto vendita Mondo Giochi.

 

La donna, sposata con 2 figli e nipoti è giunta in Sisal accompagnata dal figlio. Il  giovane è stato protagonista da subito della storia, perché proprio a lui Alma, dopo aver scoperto della vincita aveva inviato un sms per chiedergli di accompagnarla a Milano presso l'Ufficio Premi di Sisal. Una richiesta motivata dal desiderio di condividere da subito una gioia grande, con i suoi figli che avrebbero beneficiato con lei del mezzo milione di euro vinti. Singolare la risposta del figlio che, ignaro di tutto, le ha risposto "In Sisal a fare cosa?".

 

Ordinaria quotidianità, ordinaria storia di una famiglia unita che insieme affronta le sfide, le gioie e le difficoltà che la vita impone.

 

Una donna, Alma, con un carattere determinato che, alla richiesta del marito di giocare al posto suo la schedina perché impedito a camminare per un piccolo problema di salute, soddisfa le richieste ma, in qualche modo, dà una svolta al suo destino. La donna, infatti, sceglie una ricevitoria diversa da quella del marito e gioca i "suoi numeri", una perfetta combinazione tra la data della nascita dei figli, i numeri del suo vecchio telefono di casa e della targa della sua prima auto, la sua bellissima e fiammante Fiat 500.

 

Gioca e poi torna a fare le sue cose: cucina, fa la spesa, cura i nipoti. Legge sui giornali della festa in ricevitoria e, per scrupolo, passando da una ricevitoria diversa da quella in cui aveva giocato, di strada alle sue commissioni, controlla la vincita.

 

E' lei che ha vinto 500 mila euro e la comunicazione della vincita e della cifra le viene sussurrata, con cautela, quasi a volerla tenere calma e tranquilla. Nessuno sa, infatti, che la donna, nella sua totale felicità ha già le idee chiare sul come utilizzare i soldi.

 

Vuole aiutare i figli e, in modo particolare, la figlia che di recente ha perso il lavoro e ha due bimbe da crescere.

 

E, pur nel suo piccolo, senza pensare ad una vita migliore per sé quanto per la sua famiglia, chiama l'amica e le chiede di esprimere un desiderio. Sa che potrebbe farla felice passando un giorno insieme alle Terme e si aspetta proprio questa richiesta. In fondo, alla sua età, più importante di altro, è il pensiero di aver contribuito alla serenità dei suoi figli per vivere il resto degli anni con tranquillità, in compagnia del marito e, magari, dell'amica più cara.

 

< Torna agli articoli